MENU
Viaggio in Uzbekistan, da Samarcanda a Bukhara lungo la Via della Seta

Viaggio in Uzbekistan, da Samarcanda a Bukhara lungo la Via della Seta

Viaggio in Uzbekistan alla ricerca di Tamerlano: le perle dell’oriente misterioso, da Samarcanda a Bukhara lungo la Via della Seta. Il viaggio è stato creato da noi nel 2006, andando di persona a scoprire questo tratto centrale della Via, dove la burrascosa civiltà mongola si fonde con l’Islam, creando delle perle di architettura come i misteriosi quartieri di Samarcanda e Khiva, ed inventando la più raffinata manifattura di tappeti del mondo, i tappeti di Bukhara.

La Via della Seta è stata percorsa per millenni dalle carovane di nomadi che assicuravano uno scambio, irregolare ma mai interrotto di beni e di informazioni tra il Mediterraneo e l’estremo oriente. Questi contatti, sporadici ai tempi dell’Impero Romano, divennero poi via via più importanti con la diffusione della seta anche in occidente a seguito dei viaggi di Marco Polo ed hanno rappresentato poi il principale canale di comunicazione tra la civiltà occidentale e la Cina.

La qualità delle strutture, i tempi di percorso, gli intrattenimenti e gli spettacoli sono stati accuratamente analizzati ed in seguito periodicamente rivisti in modo da dare al viaggiatore un panorama completo della storia e della cultura della regione. I partecipanti potranno trascorrere anche una notte nelle tende Uzbeke, le Yurte, rivivendo così l’atmosfera misteriosa dei viaggi assieme alle carovane di nomadi nei deserti dell’Asia centrale.

Viaggio in Uzbekistan lungo la Via della Seta

Viaggio in Uzbekistan: periodo consigliato per il viaggio

Il clima ha carattere nettamente continentale con inverni rigidissimi ed estati caldissime, forti escursioni diurne e, nella zona pianeggiante, venti violenti. Anche in piena estate, quando le temperature sono  molto elevate, il viaggio risulta gradevole perchè il caldo rimane sempre sopportabile grazie al clima estremamente secco. Il periodo ideale è tuttavia la primavera avanzata, quando i fiori ricoprono i campi ed il deserto si risveglia, oppure i mesi di Settembre ed Ottobre, quando gli abbondanti raccolti di frutta del Paese rallegrano le tavole. L’inverno è sconsigliato, a causa delle temperature rigide e della neve che può rendere difficoltoso percorrere alcune strade.

Viaggio in Uzbekistan: Interesse del viaggio

L’Uzbekistan ed in generale tutta l’Asia Centrale permettono di ammirare – nei costumi, nell’architettura, nei volti dei loro abitanti, nella musica, nella cucina – il risultato affascinante degli scambi continui tra Oriente ed Occidente che la Via della Seta ha assicurato attraverso i secoli.
Paesaggisticamente non particolarmente bello – gran parte del Paese è costituito da una piana leggermente ondulata ed inquadrata tra i suoi due grandi fiumi, l’Amur Daria ed il Sir Daria – l’Uzbekistan rivela tutto il suo fascino nelle sue città fortificate, dominate dalle azzurre moschee e madrase, nell’immensità del deserto, coperto da dune di sabbia a stento trattenuta da arbusti, e nei vasti campi di cotone che hanno costituito a partire dall’800 la sua ricchezza e la sua maledizione, avendo drenato la maggior parte delle risorse idriche e generato il problema ecologico del Lago di Aral.

Nel costruire questo viaggio, abbiamo dedicato particolare attenzione alla conoscenza del folklore e delle tradizioni – ogni sera viene proposto uno spettacolo diverso – alla scoperta degli strumenti musicali ed al genio particolare della regione nel creare ed utilizzare i tessuti. Una visita ad un atelier di moda in Uzbekistan (compresa nel viaggio) diventa uno spettacolo di danza nel quale meravigliose ragazze improvvisano balletti presentando vestiti moderni e perfettamente adatti al mondo di oggi, sapientemente derivati dai costumi tradizionali.

Viaggio in Uzbekistan: info e prezzi

Il viaggio in Uzbekistan è riproposto ogni anno (escludendo i mesi centrali dell’inverno in quanto le strade diventano impraticabili a causa della neve). La sua durata ed il suo itinerario potranno essere modificati sulla base delle esigenze dei partecipanti. In particolare, è possibile prevedere una estensione nella valle di Fergana, probabilmente la zona paesaggisticamente e etnograficamente la più interessante del Paese.

Prezzo indicativo viaggio in Uzbekistan, sulla base dell’itinerario illustrato nella brochure: 2,600 € a persona in pensione completa e camera doppia.
Compreso : volo – assicurazione – ingressi ai siti – visite guidate – trasferimenti interni – visto di ingresso- Tasse da quotare in fase di conferma.